Prodotti Herbalife

Il banner Herbalife

DISTRIBUTORE INDIPENDENTE HERBALIFE


Tratta bene il tuo corpo, perchŔ Ŕ l'unico posto

dove rimarrai per tutta la vita

Dimagrire, Perdere peso con herbalife? Anche bellezza e cura del viso, corpo e capelli. 
Che aspetti? Prova anche tu!

Prezzi herbalife

A T T E N Z I O N E !!!
Questo sito Ŕ in sola lettura,

Vi invitiamo sul NUOVO SITO - CLICCA QUI

Oppure telefonate al n. 380-3074400 e/o inviateci un SMS con i vostri dati per essere richiamati.

Le vitamine

 

I micronutrienti (vitamine e minerali) sono sostanze che vengono assunte in piccole quantitÓ, ma sono fondamentali per il metabolismo umano.

 

Le vitamine vennero scoperte all'inizio del XIX sec. in seguito allo studio di malattie nutrizionali come lo scorbuto e la pellagra, tipiche manifestazioni di carenza di vitamine.

 

A parte la vitamina D, le vitamine non sono sintetizzabili dall'organismo umano e devono perci˛ essere introdotte con la dieta. Vediamo velocemente le caratteristiche delle tredici vitamine attualmente conosciute.

 

Vitamina A (retinolo)  - Serve nella formazione di pigmenti visivi e di glicoproteine; presente nelle verdure a foglia verde, nel latte e suoi derivati. La sua provitamina (betacarotene) Ŕ un antiossidante.

B1 (tiamina) - ╚ indispensabile per il sistema nervoso e per utilizzare i glicidi; presente nei cereali, nei legumi e nelle frattaglie. La sua carenza provoca il beri-beri.

B2 (riboflavina) - Entra come costituente di due coenzimi essenziali per il metabolismo energetico; presente in molti alimenti.

B3 (niacina o vitamina PP) - Entra come costituente di due coenzimi essenziali per alcune reazioni di ossidoriduzione; presente in carni, semi, legumi, fegato. La sua carenza provoca la pellagra.

B5 (acido pantotenico)- ╚ un componente del coenzima A, coinvolto nel metabolismo energetico; presente in molti alimenti.

B6 (piridossina) - Gioca un ruolo fondamentale nel metabolismo degli aminoacidi e del glicogeno; presente nella carne e nelle verdure.

B8 (biotina o vitamina H) - Interviene come coenzima nella sintesi degli acidi grassi e dei carboidrati e nell'utilizzo di proteine e altre vitamine del gruppo B; presente nella carne, nei legumi e nelle verdure.

B9 (acido folico o vitamina M) - ╚ coinvolta nel metabolismo dell'acido nucleico e degli aminoacidi e nella formazione dei globuli rossi; importante per l'equilibrio del sistema nervoso, Ŕ presente nel fegato, nella carne, nel lievito di birra e in molte verdure.

B12 (cianocobalamina) - ╚ coinvolta nella produzione di globuli rossi e nel metabolismo dell'acido nucleico; Ŕ importante per il sistema nervoso. ╚ presente solo in alimenti di origine animale e ci˛ pu˛ causare problemi a quei vegetariani integrali che non assumono integratori.

Vitamina C (acido ascorbico)- ╚ coinvolta nella sintesi del collagene, nella crescita delle ossa, delle cartilagini e dei denti, potenzia il sistema immunitario e aiuta l'assorbimento e l'impiego del ferro. La sua carenza provoca lo scorbuto. ╚ abbondante negli agrumi, nelle verdure verdi e nei pomodori.

Vitamina D (calciferolo) - Favorisce la crescita di denti e ossa; Ŕ presente nell'olio di fegato di merluzzo, nelle uova, nella carne di pesce. Si sintetizza per azione della luce del sole. La sua carenza provoca il rachitismo.

Vitamina E (tocoferolo) - Gioca un ruolo essenziale contro i fattori ossidanti causa dell'invecchiamento ed Ŕ importante per la produzione dei globuli rossi. ╚ presente negli oli e nei grassi alimentari.

Vitamina K (naftochinone) - Interviene nei processi di coagulazione del sangue. ╚ presente nelle verdure a foglia verde.

 

Alcune sostanze possono ridurre l'assorbimento o l'utilizzo delle vitamine. Un eccesso di ferro contrasta la vitamina A e la E; il cortisone la vitamina A e la C; i lassativi la vitamina B12; l'aspirina la vitamina C e la K; gli antibiotici la vitamina C, la B5 e la K. Il caffŔ, il fumo e l'alcol sono altri agenti che contrastano molte vitamine.

 

Molti ricercatori (soprattutto americani) ritengono che sia fondamentale un'integrazione vitaminica e che le cosiddette RDA (le Recommended Daily Allowances, le dose giornaliere consigliate) siano del tutto insufficienti.